Sambuca Manzi d’Ischia

8.5012.00

Ottimo liquore digestivo a base di anice. L'inventore della Sambuca è Luigi Manzi, un anziano industriale patriota dell'isola d'Ischia che spediva casse e casse di sambuca a coloro che poi in cambio gli davano soldi o opuscoli rivoluzionari.
Il suo “cliente” piu' famoso fu Giuseppe Garibaldi che spesso veniva a curarsi a Casamicciola,Terme al quale piaceva molto questa bevanda.
L'ingrediente principale per la composizione della sambuca era il fior d'anice  poi c'erano altri ingredienti che non ha mai rivelato.
Un suo amico gli chiese il perche' del nome sambuca e il Manzi gli rispose che era chiamato cosi per via dei sambuchelli, gli acquaioli dell'isola d'Ischia che andavano nei campi a dissetare i contadini che lavoravano.
Quando arrivo' Garibaldi a Ischia il 2 ottobre 1864 il Manzi lo attese al porto e lo porto' dal dottor Zavota che gli apri le sue terme e subito dopo gli offri' della sambuca come digestivo. Da allora questa bevanda fu quella piu' bevuta da Garibaldi. Ancor prima si racconta che il fior d'anice sbarcò ad Ischia con l arrivo dei Saraceni che vennero a conquistare Forio d'Ischia. Si consiglia di consumarlo ad una temperatura tra 0° e 5°. Gradazione alcolica 30%.

Svuota
COD: N/A Categorie: , ,